Durante la seduta del Senato Accademico del 23 Giugno 2020 sono state comunicate dal Rettore le possibili novità che coinvolgeranno UniPa con la Fase 3: da settembre, con probabilità, si avvieranno le prime lezioni in presenza per quei Corsi di Laurea il cui numero degli iscritti non supera i 70 studenti ma, nonostante il ritorno in presenza, per agevolare la fruizione agli insegnamenti agli studenti e le studentesse stranieri o fuorisede, questi continueranno ad essere riprodotti in streaming, in modalità “a distanza”.
I corsi che non avranno la possibilità di tornare in presenza a causa del grande numero di iscritti e che, quindi, saranno costretti ad avviare solo la modalità telematica di insegnamento saranno sollecitati a realizzare attività didattiche alternative che possano, in qualche modo, coinvolgere la popolazione studentesca in attività in presenza, sempre con una sistematica divisione in gruppi che permetta di non violare le norme di sicurezza.

Ci è stata data risposta all’interrogazione posta durante la precedente seduta di Senato Accademico, in merito alla riapertura degli spazi studio delle biblioteche universitarie. La risposta, anche stavolta, non è stata positiva: non si può garantire la gestione dei flussi di ingressi e delle uscite e una sanificazione continua degli spazi, per cui prima di settembre sarà difficile vedere la riapertura delle biblioteche. 

Abbiamo chiesto dei chiarimenti in merito alla Sessione di Laurea estiva in presenza: non era chiaro, infatti, se fosse previsto in presenza anche lo svolgimento degli Esami di Laurea per gli studenti e le studentesse iscritti a partire dall’A.A. 2016/2017. Ci è stato chiarito che, essendo molti di più i laureandi con la nuova modalità di prova finale, non è possibile prevedere per tutti anche lo svolgimento in presenza dell’esame finale. Per cui, solo per la suddetta categoria di studenti, la scelta di effettuare o meno l’esame in presenza resta ai singoli Dipartimenti. Per gli studenti e le studentesse che invece dovranno discutere la Tesi, l’esame e la proclamazione avverranno in presenza nella stessa giornata.

I rappresentanti degli studenti, successivamente, hanno richiesto di omologare le scadenze previste per il caricamento della Tesi di Laurea e il completamento degli esami di profitto per la Sessione estiva ordinaria di Laurea “non abilitante” del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia a quelle previste per la Sessione di Laurea “abilitante”, per permettere a tutti gli studenti e le studentesse del corso una serena fruizione ai tre appelli previsti per gli esami di profitto. 

La rappresentante Giulia La Barbera chiede dei chiarimenti in merito allo svolgimento dei test finali per l’assolvimento dell’OFA: erano previste infatti, per il corrente anno accademico, due date, gennaio e giugno. A giugno, tuttavia, la data non è ancora stata fissata. Ci è stato assicurato che il test è previsto e che nei prossimi giorni saremo informati sulla data di svolgimento.

Abbiamo approvato, successivamente, una convenzione tra il nostro ateneo e il Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana per il Corso Magistrale a Ciclo Unico di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali abilitante alla professione di Restauratore e una convenzione tra Federottica e il Dipartimento di Fisica e Chimica. 

Giulia La Barbera

Rappresentante degli studenti e delle studentesse in Senato Accademico

UDU Palermo – Unione degli Universitari